Con l’arrivo dello “smart working” le aziende stanno rivoluzionando il proprio approccio lavorativo, ecco come i servizi e gli strumenti “in cloud” si stanno rivelando il connubio perfetto per rendere possibile il ” Lavoro Agile”.

 

Il Disegno di legge 2233, approvato il 10 Maggio 2017, ha segnato l’inizio dell’era dello Smart Working conosciuto anche come Lavoro Agile o Intelligente. Con l’emergenza Covid-19 questa parola ha iniziato a girare vorticosamente ovunque, dalle riviste online alla stampa, fino a divenire ad oggi l’unica soluzione possibile per dare continuità al lavoro aziendale.

Ognuno di noi si è dovuto inevitabilmente adeguare a questo improvviso cambiamento, che sta portando alla nascita di nuove figure professionali e all’adozione di tecnologie fino ad ora, per molti, mai adoperate. Ogni nuovo approccio o metodologia lavorativa si sà, porta con se dei vantaggi ma anche svantaggi, in modo particolare dovuti al controllo, in questo caso parziale, dei dipendenti da parte delle aziende. Tra i vantaggi il lavoratore avrà la possibilità di organizzare la propria giornata ed ottimizzare al massimo la propria produttività, scandendola nell’arco della giornata.

Tra i vantaggi primo su tutti è sicuramente l’abbattimento dei costi, ma anche la disponibilità e fruibilità immediata dei dati attraverso idonei strumenti per il lavoro smart e, fattore fondamentale per ogni azienda, la produttività e benessere dei propri dipendenti.  Con lo Smart Working nascono infatti i Knowledge workers: i professionisti che si affidano a strumenti on- demand e mobile, basati principalmente su Tecnologia Cloud.

Èd è qui che entra in gioco l’importanza del Cloud Computing: il Lavoro Agile richiede infatti la disponibilità immediata e continua delle risorse aziendali, da qualsiasi postazione, in una parola: Il Cloud. La comunicazione con i servizi di posta elettronica, telefonia e videocomunicazione, e le applicazioni di produttività possono essere fruiti come servizi accessibili in Cloud da qualunque terminale, in qualsiasi luogo e in ogni momento.

Questa trasformazione radicale ha spinto moltissime aziende ad investire su software in cloud. L’approccio di questi software è molto semplice, si può accedere ai programmi tramite un semplice account senza la necessità di dover installare e salvare su un dispositivo fisso i file e l’applicazione. Un dipendente potrà così facilmente accedere al gestionale, un esperto di analitica può utilizzare piattaforme di creazione e analisi di contenuti, e così via. Anche pagamenti, risorse e personale possono essere gestiti in cloud, naturalmente proteggendo la connessione con strumenti digitali altrettanto utili, come ad esempio le VPN.

Per tutti i motivi sopra citati va da sè che Cloud Computing e Cibersecurity diventano due concetti fondamentali e inscindibili, per questo è necessario affidarsi a Cloud Service che garantiscano massima sicurezza e protezione dei dati, avendo a che fare con dati professionali ed altamente critici.

E’ importante dunque, prima di attivare qualsiasi servizio in cloud, richiedere consulenze mirate a professionisti del settore dotati degli strumenti necessari per attivare la tua infrastruttura hardware e fornirti dei validi servizi quali software gestionali, software verticali, crm, strumenti di anali e soluzioni informatiche personalizzate tutte fruibili in cloud.

RICHIEDICI UNA CONSULENZA GRATUITA PER LA TUA AZIENDA!

418 View

Leave a Comment